Il Progetto

Il Nuovo Diritto è un libero progetto di ricerca e di studio in campo giuridico ad esclusiva iniziativa privata e senza alcun scopo di lucro.

L’idea è quella di creare un sito di agile consultazione che possa costituire uno strumento di riflessione e di condivisione per i professionisti del diritto continuamente chiamati a verificare e rinnovare il proprio bagaglio di conoscenze tecniche e giuridiche alla luce dei rapidi e tumultuosi cambiamenti normativi e giurisprudenziali.

Il Nuovo Diritto raccogliere la sfida delle nuove tecnologie informatiche anche grazie alle sinergie con altri progetti di studio e ricerca ideati e nati in internet (www.crimineinformatico.it www.dirittoesicurezza.it, www.autismoneldiritto.it …) curati e coordinati dall’Avv. Leo Stilo.

E’ possibile, per chiunque voglia contribuire, prendere  parte al progetto inviando studi di dottrina, studi di giurisprudenza, commenti o semplicemente notizie di carattere giuridico.

Per quanto riguarda la redazione degli elaborati, in linea di massima, si dovranno osservare i seguenti parametri:

1. STUDI DI DOTTRINA. Lo scritto dovrà essere il più possibile sintetico ed accompagnato da una nota bibliografia contenente le opere consultate per la sua realizzazione; la giurisprudenza, inoltre, dovrà essere citata attraverso l’indicazione di tutti gli elementi idonei a facilitarne il reperimento. Per concludere, gli eventuali riferimenti a studi ed articoli pubblicati on-line dovranno contenere almeno l’indicazione dell’Autore, il titolo e l’indirizzo, in modo da agevolarne la consultazione.

2. STUDI DI GIURISPRUDENZA: gli elaborati dovranno essere redatti tenendo in considerazione la struttura minima richiesta per questo tipo di studi.
Lo scritto dovrà contenere i seguenti elementi:
a) un titolo che riesca a far percepire immediatamente l’argomento trattato;
b) una massima (a cura dell’Autore) in cui si mettano in risalto le conclusioni o i punti più interessanti del provvedimento;
c) un commento da sviluppare in estrema libertà di forma e, naturalmente, di contenuti.

3. APPROFONDIMENTI E NOTIZIE: le critiche, le opinioni o le semplici notizie relative ad eventi ritenuti di interesse non devono essere redatte seguendo un quadro prestabilito o particolari vincoli tematici, avendo come unico obbligo solo quello di citare la fonte da cui sono eventualmente tratte.